L'album dei ricordi della radio

(sfoglia qui)

__________

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Insegnante nella scuola pubblica prima di Milano (1985), poi di Napoli e Foggia. Nel 1983 ha eleborato un progetto per la sperimentazione didattica dell'insegnamento della lingua italiana ad alunni della scuola primaria all'estero che realizza in una scuola del Somerset (Inghilterra). Nel mondo della radio dal 1972. Si occupa di radioascolto "broadcasting" dal 1975 quando ottiene anche l'autorizzazione ministeriale di Swl (BA-63829). Dal 1984 si interessa in particolare della divulgazione delle trasmissioni broadcasting internazionali in lingua italiana. Nell'ambito di queste attività ha creato il "Club Italiano di Radio Korea" che svolse un ruolo importante per i radioascoltatori nella istituzione della stessa sezione italiana di KBS RAdio Korea (15/6/1985). Per il "Club Italiano di Radio Korea" ha curato, in proprio, la divulgazione del bollettino "FILO DIRETTO". Per la sezione "BCL" del Gruppo Radio Italia AT, nel 1984, ha divulgato il bollettino "Bc News" redatto, stampato e divulgato in proprio. Dal 1985 diventa radioamatore con il nominativo IK7JGI. Nel'ottobre 1985 è chiamato a collaborare al Team del progetto editoriale che realizza la prima edizione di "Radio Handbook Italiano" a cui partecipano anche I2MQP Mario Ambrosi (Milano), Francesco Clemente (Udine) e Manfredi Vinassa de Regny (Milano) ."Radio Handbook Italiano" è una guida edita, in tre edizioni, da "Faenza Editrice" indirizzata a tutti gli hobbisti del radiantismo (CB, BCL, SWL ed OM). In febbraio 1987, mentre vive a Milano, la KBS Radio Korea gli propone l'incarico di redattore del programma "DX" in lingua italiana da Seoul. La proposta arriva il 26 febbraio 1987 ma deve rinunciare all'incarico, per impegni di lavoro. Dai primi anni '80 ha collaborato a diverse testate del settore radiantistico come "Radio kit", "Elettronica Flash", "CQ Elettronica", con rubriche sul radioascolto. Nel luglio 1987 ha elaborato e presentato la prima proposta per una rubrica di radioascolto alla Radio Vaticana che viene discussa con il Direttore Generale di Radio Vaticana p.Pasquale Borgomeo, il Direttore Tecnico Ing.Giudici e la collaborazione di Franco Moscato (r.i.p) OM romano. La passione per i collegamenti "dx" lo porta ad organizzare alcune dx-peditions. Incancellabile il ricordo della prima attivazione delle due isole di Porto Cesareo (Lecce): Le/2 (Isola Malva) e Le/3 (Isola Grande), organizzate con quel DXer-globetrotter che tutto il mondo conosce: IZ7ATN (Simon Gadaleta) ed altri radioamatori. Nel 1992 collabora ad un programma per la Radio Diffusione Portoghese con il titolo "Il giornale del radioascolto". A Lisbona, nell'agosto 1995, con amici radioamatori ed appassionati di radioascolto, organizza un incontro sulla storia marconiana. In maggio 1998 in occasione del Meeting AIR di Sirolo (AN) incontra Elsa Romei e John Suda della emittente "Voce del Mediterraneo" di Malta ed il progetto di un programma dx internazionale trova finalmente, la sua realizzazione con la "Voce del Mediterraneo" di Malta che dal 7 giugno 1998 lancia il programma dx "Onde Radio" in lingua italiana di cui è redattore e conduttore per la regia di Agostino Coriolano. Cinque anni dopo, per problemi governativi, il 31 dicembre 2003 l'emittente maltese VOM chiude le sue trasmissioni. Ma quello del programma DX rimane, per Alfredo Gallerati, un obiettivo da seguire! Un progetto che appartiene al radioascolto. Nel gennaio 2000 collabora, con Manfredi Vinassa de Regny, alla pubblicazione del nuovo volume "I segreti della Citizen Band". Dal 1998 al 2004 svolge il ruolo di consigliere dell'Associazione Italiana Radioascolto. Dal 2000 è impegnato nella divulgazione del progetto "La radio nella scuola", un primo passo verso la rivalutazione della radio tra i giovani. Il primo amico attento agli obiettivi di questo progetto è stato il prof. Saverio De Cian che ne ha fatto una carta vincente presso l'Istituto "G.Rodari" di Santa Giustina di Belluno ancora oggi protagonista nell'ambito di questa attività. Ma il proget ha trovato consensi anche a Verona con il prof. Fabio Tagetti, quindi a Napoli dove Giovanni Urso (IZ8ELM) ed Antonio Di Maio (IZ8EPG) lo hanno divulgato in alcune Scuole della Campania guadagnando interesse e consensi da parte di quanti guardano alla radio come ad una passione sempre stimolante e coinvolgente. Nel 2003 è stato organizzatore del XXI Meeting AIR, a Montesilvano (Pescara), con il patrocinio di quel Comune. Il 16 settembre 2004, il Consiglio Direttivo ARI Associazione Radioamatori Italiani, gli ha affidato ufficialmente l'incarico di "ARI Manager Radioascolto" (delibera n.F-06/04). Quindi si occupa della divulgazione e promozione del radioascolto nell'ambito dei radioamatori italiani per cui è anche redattore della rubrica "RADIOASCOLTO" per RADIO RIVISTA, organo uficiale dell'A.R.I. Dal 5 aprile 2005 al 7 marzo 2006 è autore e conduttore del programma DX "Onde Radio" che viene trasmesso dall'emittente internazionale V.O.I.R.I. -Voce della Repubblica Islamica dell'Iran sulle frequenze in onda corta di 15.085 kHz e 13.620 kHz, ogni martedì dalle ore 8.30 alle 9,30 ora italiana. Prosegue intanto l'impegno radiantistico in "sintonia" con la riscoperta del nuovo ruolo della radio nell'era delle tecnologie informatiche. Il 2 ottobre 2005 partecipa al 1° "HF DX SWL Meeting della Sez. ARI Sala Consilina (SA) dove relaziona sulle nuove tecnologie digitali utilizzate nella trasmissione e ricezione radiofonica .In dicembre 2005 partecipa al "Premio Radio Svizzera di Lingua Italiana" con la proposta del programma radiofonico "La musica del Sud". Da gennaio 2006, entra nel Team "ARI Scuola" che porterà nel mondo scolastico finalmente il Progetto "La radio nella Scuola". Il 15 febbario 2006 l'A.R.I. firma il Protocolo d'Intesa con il M.I.U.R. per la divulgazione del radiantismo nelle Scuole italiane di ogni ordine e grado. Alfredo Gallerati viene nominato membro del Comitato ARI-MIUR per il "Progetto ARI Scuola". Dal 9 marzo 2006 il programma DX, Onde Radio viene trasmesso dalla nuova (1 gennaio 2006). Redazione italiana di "Voce della Turchia" ogni due settimane (sabato) alle ore 16.30 UTC su 9.610 kHz. Sedici mesi dopo, la "Voce della Turchia" si è dovuta imbattere in una crisi del suo personale di Redazione. Perciò ha temporaneamente sospeso le trasmissioni in lingua italiana. L'annuncio è stato dato il 5 Agosto 2007 dalla Capo Redattrice ISIN ATALA dai microfoni di "Voce della Turchia". Alfredo Gallerati va avanti con la rubrica "Onde Radio". In settembre 2007, mentre realizza una collaborazione per RRI - Radio Romania Internazinale- invitata a partecipare ad un importante evento a Camplung (Romania) dove interviene I8YGZ PINO ZAMBOLI, stringe con RRI -Radio Romania Internazionale - un accordo per l'inserimento della rubrica "ONDE RADIO" nel palinsesto di questa Emittente. Dal 7 Ottobre 2007 alle 16.00 UTC su 9.620 kHz, la rubrica "ONDE RADIO" entra nel palinsesto di Radio Romania Internazionale. Domenica 4 Maggio 2008, la Redazione italiana di Radio Romania Internazionale ha temporaneamente sospeso la trasmissione della rubrica dx "Onde Radio" la cui integrazione è prevista nel palinsesto dei prossimi mesi.

-----------